Bologna, con Dijks fuori tocca Hickey: il ragazzino è subito protagonista

Senza il trattore ci sarà maggior spazio per lo scozzese, che a questo punto è diventato un rinforzo importante dal mercato

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Altri due mesi di stop per Mitchell Dijks dopo l’operazione al dito del piede dell’altro giorno, ma stavolta il Bologna non è sguarnito a sinistra. L’anno scorso, con Krejci e Denswil adattati, il Bologna non aveva una alternativa nel ruolo di terzino sinistro, mentre invece oggi sì: Aaron Hickey.

L’arrivo del giovane scozzese, dopo una estenuante trattativa, è diventato molto più importante di quanto si pensasse. E’ un terzino sinistro puro e per la prima volta la squadra rossoblù ha una valida opzione nel reparto, non ritrovandosi totalmente scoperta come magari è successo in passato. Con il reparto dei difensori centrali azzoppato dalla cessione di Bani e dall’infortunio di Medel, Stefano Denswil è diventato il primo rinforzo dalla panchina e non potrà di nuovo sdoppiarsi anche nel ruolo di terzino sinistro in maniera continuativa, potrà farlo in caso di emergenza anche grazie all’arrivo di Hickey, che ha incantato al debutto e per oltre 45′ minuti e a Benevento prima del gol di Lapadula. Lo scozzese, arrivato col dubbio della giovinezza e dell’inesperienza, avrà subito importante minutaggio alla prima stagione in A e le premesse sono del tutto buone, anche perché dopo la partita di Parma, e prima di sapere dello stop di Dijks, si era già creato il ruolo di giocatore in grado di ribaltare le gerarchie con il trattore olandese. Insomma, alla fine, considerata la sfortuna, la presa di Hickey si è rivelata una benedizione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy