Difesa Bologna – E se i rinforzi fossero Medel e Tomiyasu?

Bologna concentrato sulla punta, il Covid toglie risorse e forse un centrale non arriverà: basteranno Tomiyasu e Medel?

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

E’ sufficiente?

E’ la vera domanda a cui è complicato rispondere. I test contro Feralpi ed Entella non sono indicativi per sancire la ritrovata solidità della difesa, anche se non sono arrivati gol subiti e probabilmente solo strada facendo capiremo se la soluzione interna sarà sufficiente a migliorare i dati difensivi. Di sicuro, parlando in teoria, due cose si possono dire. Tomiyasu nasce come centrale e l’anno scorso era arrivato per quel motivo, poi si è scoperto terzino grazie al suo buon piede e alla qualità di spinta, portando il Bologna a tappare un deficit su quella fascia, con Mbaye ottimo in copertura ma meno in fase propositiva. E allora perché il giapponese non potrebbe ricoprire bene il ruolo che dovrebbe essere naturale? Poi c’è Medel che, nonostante una altezza non da bronzo di Riace, ha comunque vinto una Coppa America guidando il Cile dalle retrovie e mostrando contro il Torino che quel ruolo sa interpretarlo. Ora, ribadendo che il sottoscritto un centrale lo avrebbe preso e forse come priorità rispetto alla punta, non possiamo a priori scartare l’ipotesi interna e bocciarla preventivamente come se il Bologna fosse una squadra a rischio salvezza e avesse bisogno di una rivoluzione tecnica per cambiare passo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy