Virtus, contro il Darussafaka in palio il futuro in Europa

Virtus, contro il Darussafaka in palio il futuro in Europa

I bianconeri chiedono garanzie di non subire controlli extra una volta in Turchia

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’Eurolega non è spaventata dalla diffusione del Coronavirus. Il comitato di ECA non ha infatti sospeso alcuna competizione continentale, nonostante le contromisure già adottate ad esempio in Italia. Eurolega ed Eurocup si giocheranno. Questo significa che mercoledì prossimo ad attendere la Virtus ci sarà la difficilissima sfida a Istanbul contro il Darussafaka. La sfida sarà un vero e proprio scontro dentro o fuori: chi vince passa il turno, chi perde torna a casa.

In questo senso la Virtus sta cercando di cautelare i propri giocatori. La trasferta sarà lunga e faticosa e una volta arrivati, la dirigenza bianconera si aspetta di non subire controlli extra non necessari che potrebbero destabilizzare la squadra. Sarà una lunga e surreale vigilia questa per i bianconeri, abituati a giocare due partite a settimana, torneranno in campo dopo uno stop di oltre 20 giorni. Nel frattempo è tornato a Bologna Milos Teodosic, la star serba era andata in patria per celebrare i funerali del padre, scomparso in settimana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy