Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

basket

La Virtus batte Sassari 102 a 100

La Virtus batte Sassari 102 a 100

Partita sofferta alla Virtus Segafredo Arena

Redazione TuttoBolognaWeb

di Federico Massari

Davanti a un bel pubblico, la Virtus Bologna si ripresenta alla Segafredo Arena (dopo la pausa per le nazionali) priva dei soliti Mannion, Sampson, Abass e Udoh, ma con un Marco Belinelli in più.

Non si fa in tempo a iniziare il match che Kevin Hervey deve lasciare il campo per un guaio muscolare dopo appena 19 secondi. Dopo l'ennesimo infortunio di stagione, la Virtus, nonostante tutto, approccia bene la partita con un paio di canestri di Kyle Weems, coadiuvato da un Milos Teodosic che mette fieno in cascina dalla lunetta. La DinamoSassari però non è giunta sotto le Due Torri per una gita enogastronomica di sabatiniana memoria, e a metà primo tempo si porta in vantaggio di 4 punti (11-15). Il Banco di Sardegna martella dall'arco come se non ci fosse un domani, ma Jaiteh ha altri programmi e con 6 punti consecutivi, conditi da una bomba di Weems, riporta i bianconeri in vantaggio (22-21). Il primo quarto si chiude 27 a 27. Il secondo quarto vive sul filo dell'equilibrio per i primi 5 minuti, con le squadre divise da un solo punto (35-34). A 4 minuti dalla fine del tempo la Virtus prova a dare il primo strappo grazie a due canestri consecutivi di Weems e un tap-in di Jaiteh (41-34). Sassari piazza un clamoroso parziale di 9-0 (in un minuto) e si riporta in vantaggio (41-43). Il primo tempo si chiude con la Virtus in svantaggio di 2 punti (46-48).

Il secondo tempo si apre con una tripla di Teodosic e tre bombe consecutive per Sassari (51-57). A metà del terzo quarto la Virtus fa fatica in attacco e ancor più fatica, inspiegabilmente, dalla lunetta. Il Banco di Sardegna non molla un centimentro e continua a martellare inesorabilmente da 3 mantenendo sempre un vantaggio di 6/8 lunghezze. Un parziale di 4-0 firmato da Marco Belinelli rimette la Virtus sui binari giusti(65-68). Un gol di Alibegovic da 3 impatta la gara (68-68). Il terzo quarto si chiude con le Vu Nere in vantaggio 71 a 69. L'ultimo quarto si apre come il terzo, ovvero con Sassari che spara (e ci prende) dall'arco. La Virtus è brava a rispondere colpo su colpo, grazie al rientrante Marco Belinelli (molto ispirato) e la grinta e l'energia di Ruzzier (79-77). Dopo Hervey la Virtus perde anche IsaiaCordinier e Pajola per infortunio. A 2 minuti dal termine la Virtus si porta sul +5 (88-83) ma Sassari risponde subito con una tripla (88-86). Continuano i problemi ai liberi per la Virtus e a un minuto dal termine pesano parecchio (2 errori di Jaiteh e 1 di Teodosic). Negli ultimi 45 secondi le palle perse si sprecano da entrembe le parti. Due liberi Logan a 10 secondi dalla fine portano i sardi in parità (89-89). Un errore di Teodosic da 3 manda le squadre ai supplementari.

Il supplementare si apre con una schiacciata di Alibegovic e un canestro in sospensione di Teodosic (93-90). De Vecchi trova la tripla del pareggio, Weems esce per 5 falli. La partita si infiamma: bomba di Teodosic, appoggio di Logan, appoggio di Ruzzier, libero di Bendzius (100-98). Sottomano di Teodosic e Burnell dalla spazzatura (102-100). Milos sbaglia, Logan sbaglia. La Virtus la porta a casa nonostante i 14 tiri liberi falliti.

TABELLINO

VIRTUS: Cordinier 5, Tessitori 8, Belinelli 16, Pajola 7, Alibegovic 11, Hervey, Ruzzier 6, Jaiteh 15, Alexander, Ceron, Weems 19, Teodosic 15. All. Scariolo

Foto: Virtus Segafredo Bologna