Covid 19 – Un messaggio dalla FIBA

Covid 19 – Un messaggio dalla FIBA

La federazione internazionale di basket lancia un appello sul proprio sito ufficiale

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Con una nota sul proprio sito ufficiale, la FIBA, la Federazione Internazionale di basket ha diramato un comunicato ufficiale, firmato dal proprio presidente e dal proprio segretario generale. Ecco le parole del presidente Haname Niang e del segretario Andreas Zagklis.

Cari amici del basket,
Prima di tutto speriamo che voi e i vostri familiari siate in buone condizioni di salute.
In queste circostanze straordinarie, quando tutte le nostre 213 federazioni sono state colpite dal coronavirus, è chiaro che la comunità del basket è un esempio di comportamento responsabile.
Quando di solito vi chiediamo di giocare a basket il più possibile, ora il nostro messaggio è di proteggere la salute pubblica. In nessuna circostanza, l’amore per lo sport deve superare le istruzioni delle autorità. Vi ringraziamo per la vostra comprensione.
Il Coronavirus ha portato alla distruzione del calendario della pallacanestro, e garantiamo che ogni decisione è stata presa solo per la sicurezza di giocatori, allenatori, arbitri e tifosi. E questo è il motivo per cui il 12 marzo la FIBA è stata la prima federazione ad ufficializzare lo stop di ogni sua competizione. Molti campionati devono essere ancora completati e questo rimane il nostro obiettivo, ma questo avverrà solo quando le condizioni lo permetteranno. Non chiederemo ai nostri giocatori di andare laddove noi non manderemmo i nostri bambini.
Comunque, non vogliamo lasciare gli interessati nell’incertezza, perché tutti meritate risposte. Ed è per questo che, quando era chiaro che la cancellazione era l’unica soluzione, lo abbiamo comunicato il prima possibile.
Se le competizioni FIBA sono attualmente sospese, non significa che la preparazione per le prossime competizioni sia ferma. Continuiamo a monitorare la situazione giornalmente, seguendo le indicazioni dell’OMS, delle autorità pubbliche e della commissione medica della FIBA.
Nelle prossime settimane prenderemo decisioni riguardanti la BCL (Europa, America e Africa) dopo consultazioni con le rispettive leghe e squadre.
Per quel che riguarda le Olimpiadi, il CIO ha chiarito che l’annullamento non è un agenda. Ieri è stato annunciato che ci saranno 4 settimane di consultazioni a proposito di un possibile rinvio. La FIBA è interessata a questa discussione. Capiamo che, mentre qualche torneo di qualificazione è già stato completato, molti altri devono ancora essere giocati, e c’è bisogno di immediate risposte. La posizione della FIBA rimane quella per cui ogni decisione debba garantire la sicurezza di giocatori, allenatori e arbitri.
Non serve ripetere che verrete sempre aggiornati. Il basket giocato tornerà, e la comunità ne uscirà rafforzata. Ma, per adesso, fate di tutto per proteggere voi, le vostre famiglie e le vostre comunità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy