Virtus. L’America nuovamente in arrivo a Bologna

Virtus. L’America nuovamente in arrivo a Bologna

Problemi in casa Virtus. Ora arriva anche la trasferta di Milano. Tra conferme e possibili nuovi arrivi.

Ultimi in classifica e in un momento davvero difficile per le “V Nere”.
A rincarare la dose non solo la brutta sconfitta rimediata all’Unipol Arena contro Caserta (partita che sembrava oramai chiusa) ma anche la complicatissima trasferta a Milano contro la capolista Armani a quota 8 punti.
Ciò che sembra ormai appurato è l’arrivo imminente di un nuovo nome per i bolognesi, un americano nuovamente in squadra, che sicuramente non sarà presente contro Armani ma potrebbe già essere in campo contro Sassari in casa a Casalecchio.

In queste due partite concentrazione altissima, difficile che i problemi possano risolversi a Milano ma il messaggio portato ieri dal Presidente della Fondazione, Pietro Basciano alla squadra, è stato davvero rassicurante: “Li abbiamo rasserenati, confermando che crediamo in questo progetto.
Non bisogna spaventarsi dalle ultime quattro sconfitte di fila o dell’ultimo posto in classifica, bisogna affrontare le prossime partite con coraggio e determinazione”.
É stato chiesto alla squadra in questo colloquio di 10 minuti di dare il massimo, ed è stata confermata la fiducia della società e la vicinanza a tutto lo staff.
Gli interventi sul mercato ci saranno – ha confermato Pietro Basciano.

Il mercato potrebbe portare un 2-3 americano, infatti il giro degli agenti ha portato qualche idea, certamente non percorribile per la partita di Milano perché da visionare. Questo giocatore prenderà il ruolo di Williams quando Ray sarà di nuovo arruolabile.
In vista di queste operazioni, in serata, Bresciano ha fissato con Crovetti e Valli il budget a disposizione per consentire al dirigente, su indicazioni del tecnico, di procedere alle trattative.
Del profilo si è parlato di una guardia-ala tiratrice con esperienza necessaria a inserirsi in fretta e libero da vincoli.
Uno nome che è uscito in questi giorni ma fuori dalla portata economica per i bianconeri, era l’ex capocannoniere dell’anno scorso Toni Mitchell, appena rilasciato dal torneo russo.

Ora bisogna affidarsi a determinati giocatori, uno fra tutti Pittman, che si è allenato bene con la squadra, fermandosi prima della fine solo per precauzione. Il tecnico si rivolge a lui per la sua esperienza e il suo carisma. Ray non sarà a disposizione per altre 2-3 settimane ma almeno nella giornata di ieri si è allenato a parte per iniziare il cammino del recupero.
Problemi però anche per Rod Odom (per la serie quando le cose non vanno). L’americano ha interrotto l’allenamento per un risentimento e sarà valutato oggi dallo staff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy