Civolani: “Gli arbitri sono tutti uguali. Fischieranno rigore per la Juve”

Civolani: “Gli arbitri sono tutti uguali. Fischieranno rigore per la Juve”

Gianfranco Civolani ospite alla trasmissione “Quasi Goal” è intervenuto per parlare della situazione del Bologna, rispondendo alle domande dei tifosi ma anche trattando e commentando le gare internazionali concluse nella giornata precedente.

Un commento sul giovanissimo rossoblù Diawara: “La prima volta che ho visto Diawara a Castelrotto, ho detto pubblicamente: “macchè primavera, questo ragazzo deve giocare nella prima squadra”. Infatti poi Diawara è riuscito a togliere il posto al regista dell’Italia U21 Crisetig.
Questo ragazzo dimostra di saperci fare ed ha solo 18, ottimi margini di crescita per lui”.

La situazione delle squadre italiane in Champions: “Ieri sera, dopo un quarto d’ora si poteva anche chiudere la televisione, la Roma ha giocato veramente male ma se questa partita si rifacesse 100 volte, vincerebbe 100 volte la Roma, è più forte del BATE Borisov. La Roma ieri sera ha avuto molte possibilità di recuperare; il portiere polacco ha poi combinato delle vere e proprie sciocchezze. La Roma rischia molto, perché non so se sia più forte del Leverkusen, sarà una partita davvero impegnativa.
La Juventus e Siviglia dovrebbero mettersi d’accordo e fare un pari, passerebbero loro due, il City è attardato e malandato. Aggiungo che Llorente non giocherà essendo infortunato”.

Un flash veloce su Tacopina e sul suo imminente passaggio al Venezia e un commento su Corvino: “Tacopina fa questo di mestiere, arriva in una città ne conosce i segreti, fa innamorare di sé le persone; è molto bravo in questo. Se poi non andrà bene a Venezia troverà un’altra sistemazione in qualche altra squadra.
Su Corvino posso dire che non ha ascoltato Bologna, doveva prendere Reja, sarebbe stata tutta un’altra storia, avremmo iniziato un nuovo ciclo con un nuovo allenatore”.

Gli è stato poi chiesto della delicata questione salvezza per il Bologna: “Noi abbiamo un punto di vantaggio sull’ultima però abbiamo un punto in meno della salvezza, il Bologna è vero che è messo malissimo ma è messo male come altre squadre, il vantaggio quest’anno è che sono tutte lì”.

Infine ha parlato della Juventus, riportando ai tifosi qualche curiosità del passato: “Non serve scegliere il direttore per la partita di Torino, qualunque arbitro dirigerà l’incontro fischierà comunque rigore in favore della Juventus. Mi ricordo di un Bologna – Juventus del dopo guerra, se non sbaglio nel 48′, dove diedero un rigore fasullo alla Juventus, tutti i giocatori bolognesi ostacolarono la squadra bianconera e non fecero battere il rigore, ci furono 5/6 espulsioni in quella partita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy