Alaimo: “Se fossi nelle ultime tre farei la corsa sul Palermo”

Alaimo: “Se fossi nelle ultime tre farei la corsa sul Palermo”

Le parole di Alessio Alaimo a Radio Nettuno

Intervenuto a Passione Rossoblù su Radio Nettuno, il collega di Tmw, ed esperto di Palermo, Alessio Alaimo ha risposto alle domande di Leo Vicari.

Focus sulla gara contro il Bologna, dopo mesi di confusione: “Si è visto di tutto, se dovessimo fare un libro tra due anni saremmo ancora lì a scrivere. Adesso c’è una partita importante, il Bologna è un avversario duro. Quando c’era Iachini il Palermo andava bene ma il presidente diceva ‘abbiamo tanta fortuna’. Ora manca anche quella. I rossoblù stanno facendo bene, per il Palermo sarà molto difficile”.

Paragoni con la stagione di tre anni fa quando i rosanero scesero in B? “Questa rosa è inferiore rispetto a quella che retrocesse nel 2013, c’erano Brienza, Miccoli, Abel Hernandez. Ora c’è Gilardino a mezzo servizio e il sostituto è Djurdjevic. Il Bologna ha Destro, poi Floccari, il pedigree è diverso”.

Gli viene chiesto su chi farebbe la corsa se fosse in una delle ultime tre della classifica: “Devono tutte fare la corsa sul Palermo, c’è confusione societaria, manca una figura di raccordo tra club e squadra, penso a Budan quando ricopriva il ruolo di team manager, c’è Gerolin che sembra messo in vetrina, manca poi programmazione e una figura carismatica all’interno del club”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy