Zanetti: “Nel 2014 presidente del BFC per qualche giorno. Saputo ha speso troppi soldi, io avrei messo meno dirigenti”

Zanetti: “Nel 2014 presidente del BFC per qualche giorno. Saputo ha speso troppi soldi, io avrei messo meno dirigenti”

Zanetti ha parlato del BFC in occasione dell’inaugurazione del Polo Romagna della Segafredo Zanetti a Cesena

Come riporta questa mattina il Corriere di Bologna,  in occasione dell’inaugurazione del Polo Romagna della sua azienda, Massimo Zanetti ha parlato anche del BFC e della gestione di Saputo.

“Anche io avevo detto che al Bologna sarebbero serviti subito tanti soldi, dai 30 ai 40 milioni, ma non ne avrei mai messi tanti quanto lui. Dicono che Saputo sia già arrivato intorno ai 100 milioni. Avrei messo a Casteldebole meno dirigenti“.

Zanetti ha inoltre presentato ad alcuni giornalisti il documento originale che nel 2014 gli attestava l’accordo per il passaggio del 51% delle quote.  Guaraldi vendette a lui infatti il Bologna ma, nel giro di qualche giorni, i soci più piccoli ribaltarono l’affare e riuscirono a cedere il club a Saputo e Tacopina.

A proposito della cessione mancata ha dichiarato: “Nessun rammarico. Il Bologna sarebbe stato un costo enorme, sono contento che l’abbia preso Saputo”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. 12345678 - 2 mesi fa

    Anch’io sono contento che il B.f.c. l’abbia preso Saputo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy