Zanetti ancora accostato al Parma

Zanetti ancora accostato al Parma

La terza asta è andata deserta, si spera nella quarta e nella quinta a prezzi ulteriormente ribassati. Difficile però che qualcuno si faccia carico dei 70 milioni di euro di debiti sportivi, anche se i curatori fallimentari stanno cercando di trovare un accordo con i creditori per abbassare questa cifra e rendere più appetibile il Parma. Tra i creditori pesanti ci sono Amauri e Cassano, ma anche tanti giocatori di spessore come Molinaro e Sansone (non quello del Bologna) che avrebbero però declinato le offerte giunte dai curatori fallimentari. Situazione quasi disperata per mantenere un titolo professionistico anche se dal portale ParmaLive rimbalza la voce di un interessamento di Massimo Zanetti alle sorti della società ducale. Nonostante le smentite di Baraldi, Zanetti avrebbe invece chiesto al suo fido scudiero di verificare la situazione contabile della società per poter fare una attenta valutazione sul da farsi. Sullo sfondo resta poi una fantomatica cordata americana che però si cela dietro intermediari e che non ha ancora intrapreso passi concreti per acquistare la società. Si spera nelle ultime due aste anche se si può andare oltre con una trattativa privata, in quel caso però i tempi sarebbero davvero stretti perché a giugno c’è la scadenza di iscrizione ai campionati. Se invece dovesse essere Serie D, sarebbe pronta una cordata di imprenditori locali per far ripartire il Parma dai dilettanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy