Virginio Merola: “Bologna avrà uno stadio bellissimo”

Virginio Merola: “Bologna avrà uno stadio bellissimo”

Chissà in quanti dei 23 mila spettatori presenti ieri pomeriggio sotto la pioggia battente (molti che hanno comperato il biglietto non si sono recati al Dall’Ara), avranno pronunciato la fatidica frase: “Ma come si fa nel 2015 ad avere uno stadio ancora scoperto?”.

Ebbene la risposta è arrivata direttamente dal sindaco di Bologna Virginio Merola, il quale, sabato mattina si è dato appuntamento con Joey Saputo, Claudio Fenucci e l’assessore allo sport Rizzo Nervo, per parlare (appunto) del futuro dello stadio di Bologna: “Bologna avrà uno stadio bellissimo, coperto e con le curve che avanzano verso il centrocampo”.

Durante l’incontro è stato visionato il primo concept del nuovo Dall’Ara, creato dall’architetto Gino Zavanella (che non era presente): “La cosa che mi ha colpito maggiormente – continua il Sindaco di Bologna – è che finalmente tutti gli spettatori vedranno la partita come si deve e senza bagnarsi. Si tratta di un progetto serio dove sia il Comune, che la proprietà hanno trovato estrema condivisione”

Ma l’altra domanda che tutti si pongono è sempre quella relativa ai costi, ci ha pensato Zavanella stesso a rispondere: “Uno stadio nuovo non costerebbe tanto di più del restauro del Dall’Ara. Per questo dobbiamo usare molta prudenza prima di escludere qualsiasi ipotesi. Di sicuro siamo più orientati a ristrutturare l’attuale stadio del Bologna, anche se ci sarà da lavorare parecchio: la copertura vicino alla Torre Maratona, rimuovere l’acciaio usato durante la ristrutturazione dei Mondiali del 90 e la ricostruzione delle nuove curve. I costi si aggireranno sui 60 milioni di euro”.

Per ammortizzare l’investimento, il Bologna chiederà al Comune una concessione per un periodo dai 50 ai 99 anni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy