Villa: “Il calcio è così, a Genova hai giocato male e vinto”

Villa: “Il calcio è così, a Genova hai giocato male e vinto”

Le parole di Villa a Quasi Gol

Intervenuto a Quasi Gol su RadioBolognaUno, il ‘mitico’ Villa ha analizzato l’attuale momento del Bologna. La sconfitta contro il Chievo brucia, anche se l’attenuante legata alle assenze c’è: “Dispiace perché si sperava in un risultato positivo dopo Milano, si pensava di essere una squadra di un certo livello, ma il Bologna lo è con tutti i titolari a disposizione. Diawara è importante perché ha caratteristiche che gli altri non hanno. Mancandone 4 la sua mancanza la senti di più. Pulgar è un buon giocatore ma non a livello di Diawara. C’è poi un giocatore che sa spaccare la partite e che è infortunato: Rizzo”.

Villa comunque non ne fa un dramma, anche perché in altre occasioni il Bologna ha giocato male vincendo. Se Destro avesse segnato il rigore forse ora non ci sarebbero tutte queste critiche: “A Genova non abbiamo giocato bene ma avendo vinto l’impressione sulla partita è cambiata, stessa cosa ieri, se Destro segna cambia la percezione”. Da casa stuzzicano Villa sul rigorista, in tanti pensano che Destro non possa calciare i penalty: “Le squadre fanno le gare in allenamento, l’allenatore guarda e trae le conclusioni. Chi dà più garanzie è il rigorista. Se li batte Destro l’allenatore è d’accordo e i compagni pure. Diamo fiducia al giocatore, se poi inizierà a sbagliarne tanti Donadoni prenderà le decisioni del caso”.

Chiusura sul mercato: “Questa squadra al completo è una buona squadra, per sostituire Giaccherini e Mounier servono giocatori forti, se arrivano giocatori mediocri tanto vale rimanere così. Servono probabilmente dei rincalzi più simili al livello dei titolari”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy