Ventura: “Se ci qualifichiamo saremo una delle sorprese al Mondiale”

Ventura: “Se ci qualifichiamo saremo una delle sorprese al Mondiale”

Le parole del ct azzurro in conferenza stampa.

Giampiero Ventura ha parlato in conferenza stampa dal ritiro azzurro di Coverciano, dove si trova anche l’ala rossoblu Simone Verdi alla prima convocazione.

Queste le considerazioni del ct della nazionale italian: “Ritrovo un gruppo dopo tre mesi. Alcuni sono migliorati, altri hanno avuto difficoltà fisiche. Non ci sono timori, ma il risultato con l’Albania è estremamente importante per poi andare a giocare a settembre in Spagna. Ho parlato con la squadra e ho ritrovato la solita disponibilità. Sono preoccupato solo per la salute: in questo periodo, per tempi diversi, ho perso Florenzi, Bonaventura, Barzagli, Gabbiadini, Chiellini, Marchisio, Verratti in modo alterno. Ora ho parlato sia con Chiellini che con Marchisio e ho concordato con entrambi il fatto di trovare la condizione migliore per poi tornare a essere protagonisti. Comunque abbiamo l’obbligo di prestazioni perché siamo l’Italia”.

Continua parlando delle varie soluzioni tattiche da adottare: “La Nazionale non può avere solo un modo di stare in campo. Deve avere una identità ma con tematiche diverse, cambiando anche radicalmente. Lavoriamo almeno su due fronti, in base a come si schiera la squadra avversaria decidiamo, perché abbiamo giocatori evoluti che sanno come cambiare a seconda delle situazioni. Uno dei nostri problemi è che, in genere, non sappiamo niente delle altre squadre. Gli altri sanno tutto di noi, noi non sappiamo niente degli altri. Ma sono convinto che, se ci qualifichiamo saremo una delle sorprese dei Mondiali, perché i ragazzi hanno fame di conoscenza e di vittoria. Un passo alla volta, per qualificarci abbiamo bisogno dei giovani e degli esperti”.

Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy