Tomba: “Coinvolto da Joe, il suo entusiasmo è formidabile”

Tomba: “Coinvolto da Joe, il suo entusiasmo è formidabile”

‘Tomba la bomba’ si è seduto in tribuna a fianco del presidente Joe Tacopina, ha vissuto con lui tutte le emozioni di questa partita che fino al 94′ ha regalato brividi ed emozioni. Ieri il Bologna ha conquistato la sua Coppa del Mondo, un po’ come lo sciatore bolognese fece a metà anni novanta su un paio di sci: “Non potevo dire di no a Joe – ha ammesso Tomba a Stadio – è un mio tifoso da sempre, ci siamo visti a cena e ci siamo sentiti anche quando era a Roma. Mi sono appassionato a questa cavalcata del Bologna, coinvolto dall’entusiasmo di Tacopina che ha lavorato tanto per giungere a questo obiettivo. E’ una bellissima festa”. Era passato tanto tempo dall’ultima visita al Dall’Ara per un Tomba che a cavallo tra anni ’80 e ’90 era un idolo ovunque: “Una volta arrivai in elicottero allo stadio, due a due contro il Catanzaro nel 1988, era il Bologna di Marronaro capocannoniere”. Tomba però a Casteldebole c’è stato anche di recente: “Mi invitarono due anni fa, incontrai la squadra, il capitano Di Vaio, tutti simpatici. Marco è ancora nel Bologna e sta diventando un buon dirigente”. Quello che forse tanti non sanno è che Tacopina è un grandissimo appassionato di sci: “Sì, gli ho fatto fare un bel giro nei nostri impianti, dicono che scia bene e dalla stazza potrebbe essere un buon discesista. Anche se il Bologna ha effettuato un bello slalom per arrivare in Serie A”. Bologna-Pescara è stata anche una sfida tra due realtà colpite dal terremoto, Tomba ci tiene a sottolinearlo: “Abruzzo ed Emilia sono state accumulate da questa brutta bestia, sono stato a l’Aquila e a Mirandola, lo sport unisce e stavolta ha unito posti che hanno sofferto la stessa terribile disgrazia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy