Taider sull’Inter: “Se segno esulto”

Taider sull’Inter: “Se segno esulto”

Saphir Taider al Resto del Carlino parla della sua esperienza nerazzurra e del suo ritorno a Bologna. L’algerino ora vuole restare

Domani sera Saphir Taider affronterà la sua ex squadra, quella che avrebbe potuto consacrarlo al grande calcio anche se la storia è andata in modo diverso. L’algerino si dimostra molto fiducioso e convinto di fare bene assieme al Bologna a San Siro:

“Sarà una grande partita – ha ammesso Taider – il passato per me non conta e se segno esulto. Proveremo a vincere e sappiamo che l’Inter ci concederà delle occasioni. Dovremo sfruttarle”. Sulla sua esperienza nerazzurra, Taider ammette: “Non è vero che non è stata positiva, ho fatto 25 partite il primo anno, poi dopo il Mondiale volevo essere sicuro di giocare per la Coppa Africa 2015 e il Koeman mi voleva al Southampton. Mi aveva promesso che sarei stato titolare ma dopo tre partite non ho giocato e me ne sono andato. Dopo Sassuolo sono rientrato all’Inter, ho parlato con Mancini e sono tornato qui, per restare e andare in Europa con il Bologna”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy