Qui Samp, due a due con l’Entella e tante incognite. Zenga: “Bologna? Sarà durissima”

Qui Samp, due a due con l’Entella e tante incognite. Zenga: “Bologna? Sarà durissima”

Non sta vivendo un periodo tranquillo nemmeno la Samp, quattro punti in due partite sono un ottimo bottino ma nell’aria c’è ancora l’esonero del vice di Zenga Cagni, per via di rapporti tesi e di un lavoro difensivo tutt’altro che perfetto. E’ forse quello il vero punto debole dei blucerchiati che hanno subito quattro reti nelle prime due gare. Ci sono poi anche gli infortuni a complicare le cose, fuori Coda e Zukanovic, Zenga ha recuperato Moisander che, come Gastaldello, non ha ancora il ritmo partita. La dimostrazione è avvenuta ieri quando il difensore scandinavo ha pasticciato in occasione del gol del due a uno dell’Entella di Caputo. L’altra rete è arrivata su rigore per un fallo di mano di Regini, a testimonianza della mancanza di solidità del reparto difensivo. Fa invece paura l’attacco, Eder è il capocannoniere del campionato, Muriel sembra essere tornato in forma e anche il talento Correa inizia a far intravedere le sue innate qualità. Ieri rigore procurato e trasformato. A margine dell’amichevole in terra ligure, il tecnico Walter Zenga si è soffermato sul momento della squadra e sulla prossima sfida al Bologna: “Siamo in fase di rodaggio – ha ammesso Zenga – alcuni giocatori oso appena rientrati e devono trovare il ritmo partita ma mi ritengo soddisfatto. Adesso dovremo riattaccare la spina dopo la sosta, non è mai facile. Quella con il Bologna sarà la partita più difficile dall’inizio della stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy