Qui Palermo, Iachini pensa a Gilardino dal primo minuto. Domenica sarà sfida con Destro

Qui Palermo, Iachini pensa a Gilardino dal primo minuto. Domenica sarà sfida con Destro

L’ingresso di Alberto Gilardino ha comunque girato le sorti del Palermo. Non ha evitato le quattro sconfitte consecutive, ma la presenza dell’attaccante di Biella ha reso più incisivo il reparto avanzato rosanero, infatti con lui in campo la squadra ha sempre segnato. Gilardino poi è tornato al gol contro la Roma, rete inutile ai fini del risultato ma un indizio importante per Giuseppe Iachini che difficilmente si priverà della prima punta. Il caso vuole che domenica Gilardino si ritroverà di fronte quel Bologna che contribuì a salvare con 13 reti in campionato nella stagione 2012/2013, doppia cifra decisiva assieme alle prodezze di Diamanti. Tornerà al Dall’Ara Gilardino, dove siglò una delle reti dell’ultimo precedente tra le due formazioni a Bologna. Tre a zero secco, stop e tiro al volo nel sette, rete da campione. Da lì le due squadre caddero poi in disgrazia, prima retrocedette il Palermo, poi il Bologna. Quella di domenica dunque è un altro scontro diretto per la salvezza, ma mentre due anni fa tutti speravano nel gol del ‘Gila’ qui a Bologna gli occhi saranno puntati tutti su Mattia Destro, chiamato, perché no, a ripercorrere quelle orme. Duello fra bomber: uno – a 33 anni – alla caccia dei 200 gol in A – l’altro, a 24, della definitiva consacrazione. Per il momento meglio Gila che ha già segnato, Destro deve ancora iniziare. Domenica una sfida tra due attaccanti i cui gol potrebbero essere fondamentali per le chance salvezza delle rispettive squadre. Gilardino ha lasciato un gran bel ricordo qui, ma ora tutto il tifo di Bologna è concentrato su Mattia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy