Fuochi: “Saputo si è presentato con grande limpidezza”

Fuochi: “Saputo si è presentato con grande limpidezza”

Le parole di Walter Fuochi a Radio Bologna Uno

Ospite di Quasi Gol, Walter Fuochi ha risposto alle domande di Sabrina Orlandi e degli ascoltatori:

“Saputo assente? Sarebbe meglio ci fosse, ma lo sapevamo fin da subito – ha ammesso – Si è presentato con grande limpidezza e come sarebbe andata. Qui ha i suoi ministri, scelti da lui, ma non è che la situazione del Bfc è cambiata una mattina in cui ci siamo alzati con un golpe. Il Bologna di Saputo è questo. Gli imprenditori italiani mi sembra che non abbiano particolare potenza, se anche Berlusconi ha mollato il Milan. Sabatini? E’ un professionista da parcelle interessanti, si rivolge a un mercato che soddisfa le sue richieste. Penso che con il Bologna abbia parlato e poi deciso di non accettare. Adesso all’Inter prenderà a mano una pesca ben retribuita. Come allenatore Conte o Spalletti”.

Su Donadoni: “Ci sono state buone partite ma è mancata continuità. Non è stato un anno di cui innamorarsi, si è navigato in maniera tranquilla ma con tappe molto deprimenti. Il conteggio dei punti non mi conquista, nel ricordo delle persone si stampino dei grandi momenti. La stagione sportiva viene ricordata se batti la Juve o qualche grande”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy