Pioli in bilico, al suo posto Oddo o Prandelli

Pioli in bilico, al suo posto Oddo o Prandelli

Il tecnico della Lazio Stefano Pioli è sempre più vicino all’esonero: se non raggiunge l’Europa, a fine stagione sarà rimpiazzato.

La Lazio è una delle soprese in negativo di questa stagione: dopo il miracoloso terzo posto di anno scorso, la squadra di Pioli è crollata e si trova in questo momento all’ottavo posto con due soli punti di vantaggio sul Bologna nono.

L’allenatore dei biancocelesti è in discussione da diversi mesi, era già stato vicino all’esonero in dicembre poi Lotito ha deciso di continuare con lui fino a fine campionato. Le cose però non sono migliorate, in classifica la Lazio è lontanissima dai posti validi per l’Europa, il Milan dista infatti nove lunghezze e sembra irraggiungibile. L’esonero di Pioli sembra sempre più vicino anche se il suo contratto scade nel 2017 e sarebbe legato al club per un altro anno con un milione di euro di ingaggio. Diversamente da quanto sta facendo in campionato la Lazio sta andando molto bene in Europa League: è proprio da qui che passano le chance della Lazio di qualificarsi alle coppe europee e soprattutto il futuro di Pioli. Vincere l’Europa League sarebbe un risultato storico e permetterebbe all’ex tecnico rossoblu di essere confermato ancora sulla panchina dei biancocelesti. Non sarà facile, tra gli avversari ci sono top club europei come Manchester United, Liverpool e Borussia Dortmund, ma la Lazio ha dimostrato che in Europa ci sa fare.

Come riporta “Il Corriere dello Sport”, Lotito si è già tutelato e sta sondando il terreno per i possibili sostituti di Pioli: il primo nome sulla lista è quello di Massimo Oddo, l’ex capitano laziale sta facendo molto bene alla guida del Pescara in B e sarebbe un nome gradito alla piazza. Una soluzione più sicura e di maggiore esperienza risponde al nome di Cesare Prandelli, ex allenatore della nazionale italiana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy