Pescara-Bologna, i migliori e i peggiori

Pescara-Bologna, i migliori e i peggiori

Da Saputo a Masina, dalla tifoseria di casa a Destro: ecco il meglio e il peggio di Pescara-Bologna

I MIGLIORI
JOEY SAPUTO – Il trionfatore della giornata, fra marketing e passione. Si rende protagonista di uno spot alle trasferte in treno e fa così vedere che non è uno che se la tira; assiste entusiasta a una trasferta che poteva addirittura trasformarsi in goleada; si getta sorridente all’abbraccio dei tifosi a fine partita. Uno di noi, senza dubbio.

ADAM MASINA – Ha bisogno di soddisfazioni come quella di oggi per sbloccarsi definitivamente. Farà un girone di ritorno strepitoso, non ho mai paura di sbilanciarmi in pronostici.

LADISLAV KREJCI – Primo, importante goal convalidato in serie A. Sottolineo convalidato: se ricordate ne aveva segnato un altro buonissimo alla prima giornata contro il Crotone, ma un guardalinee fantasioso l’aveva fatto annullare.

LA NUOVA MAGLIA – Cabala a balùs: per favore usate sempre questa quando c’è da cambiare maglia e pensionate quell’obbrobrio delle divise-evidenziatore.

I PEGGIORI
MATTIA DESTRO – Quando si segnano tre reti e nessuna porta la firma dell’unica punta c’è qualcosa che ancora non va. Poteva tirare lui il rigore, certo, e probabilmente l’avrebbe segnato perché li sa tirare. Ma non può marciare con una media di un goal sbagliato a partita.

LA TIFOSERIA PESCARESE – Crede di spronare i suoi beniamini ma ottiene il risultato di farli giocare pieni di paura e di confusione. Un espulso dopo 16 minuti sotto di un goal è un indizio significativo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy