Per Mihajlovic sfida importante

Per Mihajlovic sfida importante

Il tecnico serbo è stato lanciato come allenatore in Serie A proprio dal Bologna.

Nel Novembre 2008, a seguito dell’esonero di Arrigoni, sulla panchina del Bologna viene chiamato Sinisa Mihajlovic, all’esordio come primo allenatore. Non entusiasma, non scrive pagine di storia indelebili al Dall’Ara e viene esonerato in primavera.

Fatto sta che Sinisa rimane un allenatore unico nel suo genere per carattere, modo di comunicare e per una carriera che non gli ha ancora dato una dimensione. Come Stadio ricorda, tanti alti e bassi: dal Bologna al Catania, col quale fa un ottima stagione guadagnandosi la fiducia dei Della Valle, mai del tutto ripagata. Passa alla panchina della Serbia, ma dura molto poco perché i ritmi da c.t. di nazionale non lo soddisfano. Tornato in Italia per allenare la Sampdoria, si mette bene in mostra lanciando tanti giovani ed anche italiani, il difensore Romagnoli su tutti. Quest’ultimo segue il suo allenatore anche l’anno dopo al Milan: arriva in finale di Coppa Italia ma viene esonerato prima di poter farne parte. Adesso l’avventura al Torino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy