Paramatti: “Che ricordi al Bologna. Spal? Ferrara sente molto il derby”

Paramatti: “Che ricordi al Bologna. Spal? Ferrara sente molto il derby”

Le parole dell’ex rossoblu.

L’ex Bologna Michele Paramatti ha rilasciato un’intervista al quotidiano Repubblica parlando della neopromossa Spal, squadra in cui ha militato a inizio carriera: “A Ferrara mi dissero che non rientravo più nei piani e lo Spezia mi aveva già preso; allora c’era il parametro e i dirigenti della Spal non volevano fare sconti. Mi proposero un contratto di minima che io accettai fortunatamente, visto che l’anno dopo mi è arrivata la chiamata di Ulivieri. Quest’ultimo, quando non posizionavo i piedi sui calci da fermo, mi urlava di tutto dalla panchina; alla fine con lui ho giocato sempre, togliendomi un sacco di soddisfazioni. Da piccolo il mio cuore diceva Juve, ma sono entrato presto nel mondo Spal. Più avanti è arrivato il Bologna: l’esordio in A, le due promozioni di fila, i gol in acrobazia, la semifinale di Coppa Uefa col Marsiglia. Se ci ripenso mi vengono i brividi”.

Ferrara sente di più il derby rispetto a Bologna – continua Paramatti – come è giusto che sia: se ritorni in A dopo cinquant’anni è normale che sogni di fare lo sgambetto al capoluogo. Per quanto riguarda le famiglie Saputo e Colombarini, sono storie e dimensioni troppo diverse, ma mi piace che puntano entrambe sui giovani”.

Lo riporta Tuttomercatoweb.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy