Palacio a lezione da Inzaghi

Palacio a lezione da Inzaghi

Per sfatare il tabù del gol, il Bologna è in trepidante attesa del suo bomber argentino

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Stadio Dall'Ara - Bologna

L’Argentina è da sempre terra di grandi passioni. Dal tradizionale asado al tango, passando ovviamente per il calcio, il paese sudamericano spicca per la creatività delle sue persone e per come si vive ogni momento in modo intenso. Soprattutto il calcio: quella passione indiscutibile e incontrollabile. Sono tante le squadre professionistiche in Argentina e tanti sono i tifosi che è davvero impossibile tracciare l’identikit assoluto del calciatore proveniente da quel paese. Eppure oggi a Bologna vi è un argentino che ha girato il mondo a suon di goal e prova adesso a farsi valere, a 36 anni suonati, anche al Dall’Ara. Si tratta dell’attaccante Rodrigo Palacio, ex del Boca Juniors e dell’Inter, che dopo essere approdato a Bologna sta vivendo una seconda giovinezza, nonostante per ora sia bloccato in infermeria per un lieve infortunio. Dopo aver tagliato la sua famosa treccia, l’argentino vuole tornare ad essere protagonista, nonostante la stagione precedente abbia messo a segno solamente 4 reti in 28 presenze in campionato.

Con l’arrivo di Filippo Inzaghi in panchina, Palacio potrebbe avere dunque un’opportunità importante, dato che l’attuale tecnico è stato anch’egli un attaccante di movimento e potrebbe rivedere nel sudamericano qualcosa di suo. L’ambiente del Dall’Ara, uno stadio nel quale si sono visti grandi attaccanti, tra tutti Roberto Baggio, potrebbe sicuramente favorire Palacio, un centravanti veloce ed abile nello smarcarsi in verticale, come ben dimostrano i suoi anni passati all’Inter e anche al Genoa, la sua prima esperienza italiana e in rossoblu. Come Inzaghi, Palacio ama attaccare gli spazi e partire sul filo del fuorigioco, e sicuramente i due si saranno consultati in qualche momento dei vari allenamenti realizzati durante quest’estate. E così, mentre le più recenti quote scommesse sul calcio della Serie A vedono la Juventus come assoluta favorita per la vittoria dello Scudetto, il Bologna sente di dover ripartire proprio da Palacio, specialmente dopo la sconfitta casalinga contro l’Inter del weekend scorso.

Con Mattia Destro, Diego Falcinelli e Federico Santander come compagni di reparto, Palacio spicca sicuramente come quello con più esperienza, il che potrebbe far sì che Inzaghi scelga di buttarlo subito nella mischia non appena l’argentino sarà pronto per giocare. D’altronde, nessuno nella squadra felsinea dispone dell’esperienza dell’argentino a livello internazionale. Al di là dei goal, 156 in totale in carriera finora, Palacio ha dalla sua una serie di titoli del campionato argentino, più esattamente tre, vinti quando militava nel Boca Juniors, una delle squadre più titolate del pianeta. Lo sa molto bene Inzaghi, uno che ha vinto Scudetti e Champions League con il Milan segnando goal molto importanti, come ad esempio la doppietta nella finale della Champions 2006-07 di fronte al Liverpool nella notte di Atene.

Consapevole delle abilità di smarcamento dell’argentino, il tecnico del Bologna lo terrà costantemente in osservazione durante i prossimi allenamenti, in modo da poter utilizzare non appena ne avrà l’opportunità. Del resto, chi meglio di uno come Inzaghi per decidere chi potrà essere l’attaccante titolare di una squadra che ha finora conquistato solo un punto?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy