Negro: “Bologna piazza importante, può regalare il decollo a Pippo”

Negro: “Bologna piazza importante, può regalare il decollo a Pippo”

L’ex rossoblù si racconta al Carlino: “E’ la grande occasione di Pippo. Io e il Bologna? Bei ricordi…”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Pippo Inzaghi e Paolo Negro compagni al Dall’Ara.

Non da giocatori del Bologna, ma in nazionale. Era il 5 giugno del 1999 e durante le qualificazioni Europee gli azzurri vinsero 4-0 con reti di Inzaghi, Vieri, Maldini e Chiesa. In campo c’era anche Paolo Negro: “Sì mi ricordo di quella partita, alla fine andai sotto la Curva a regalare la maglia ai tifosi, forse loro sul momento non capirono ma fu il mio modo per ringraziare Bologna per tutto ciò che mi aveva dato“. Negro da giovane, infatti, giocò proprio in rossoblù con Scoglio e Radice: “Debuttai prima in Coppa Uefa che in campionato. Furono due stagioni bellissime perché arrivai a 18 anni e la città era piena di simpatia. Mi ricordo una sera in cui eravamo fuori a cena con i single e si presentò al tavolo Lucio Dalla che si mise a cantare con noi. Che ricordi“. Ora Pippo diventerà l’allenatore proprio dei rossoblù: “Da giocatore aveva una fame incredibile e non faccio fatica a credere che ce l’abbia anche adesso. Ha la grinta per fare bene, Bologna è una piazza importante e che può regalargli il decollo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy