Montano: “E’ iniziato il countdown playoff”

Montano: “E’ iniziato il countdown playoff”

Corriere dello Sport Stadio ha intervistato il talento della Fortitudo Matteo Montano, impegnato ieri pomeriggio presso l’oratorio salesiano Sacro Cuore di Bologna insieme a Donato Cutolo di Cento per l’iniziativa “Tremenda voglia di vivere…il basket”. Il giovane bolognese ha le idee chiare: “Ha ragione Boniciolli. Siamo partiti abbastanza male, contro una squadra rognosa che ha la migliore difesa del campionato e si è visto. Forse il nostro è un problema di concentrazione, perché ci è già accaduto altre volto, ma dobbiamo essere preparati e sapere reggere l’urto per evitare di fare lo sforzo di dover recuperare.”

 

Se Montichiari, domenica vincesse a Lecco, la Fortitudo sarebbe quarta e troverebbe, ipoteticamente, Cento in semifinale, mentre, col terzo posto, l’accoppiamento sarebbe con Udine. “Non ho alcuna preferenza. Intanto bisogna vincere il primo turno e poi vedere contro chi si giocherà. Comunque dovremo vincere una partita in più in trasferta.”

 

Nel girone di andata l’asse Montano-Samoggia era stato decisivo, ora sembra che qualcosa si sia incrinato: “Magari Samoggia ha fatto qualche prestazione meno buona a livello realizzativo, ma con Montichiari ha segnato il canestro decisivo a pochi minuti dalla fine ae anche a Milano ha dato il suo contributo con un tiro importante. In un campionato lungo e dispendioso gli alti e bassi ci stanno, è una cosa fisiologica. Samoggia deve solo stare tranquillo, è un grande giocatore, di categoria superiore. Non è diventato scarso perché non fa 15 di media: la sua classe continua ad essere un valore per la nostra Fortitudo”

 

Anche Candi ha un grande talento. “Siamo molto diversi come tipo di giocatori, pur condividendo lo stesso ruolo. E’ un bravo ragazzo con cui ho un ottimo rapporto e a cui do qualche consiglio per aiutarlo.”

 

E’ cominciato il countdown per i play off. “Si sgobberà per due settimane per arrivare all’appuntamento mantenendo la nostra ottima forma atletica. Per conquistare la promozione dovremo vincere ancora nove partite. Da oggi il campionato inizierà a scrivere il conto alla rovescia, segnando con una crocetta tutte le volte che avremo raggiunto l’obiettivo – prosegue Montano – Boniciolli mi da fiducia, Mi ha chiesto se partire dalla panchina sarebbe stato un problema, perché ci teneva che non lo fosse. Per me quelli importanti sono gli ultimi minuti e comunque il bene della squadra viene prima di tutto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy