Minghinelli: “Corvino? Si potrebbe decidere tutto al ritorno del chairman”

Minghinelli: “Corvino? Si potrebbe decidere tutto al ritorno del chairman”

Simone Minghinelli partecipa a “Quasi Gol” con i suoi punti di vista sul Bologna e le sue vicende societarie.

Minghinelli, parlando della non facile gara di lunedì sera contro l’Hellas Verona dell’ex presidente Maurizio Setti, fa questo punto della situazione: “Il Bologna è superiore, gioca in casa, deve fare i tre punti. Arrivati a 39 puoi giocartela più liberamente per non avere preoccupazioni, meglio mettersi al riparo già lunedì sera, è un match-ball da non sprecare“.

Sulle voci riguardanti la permanenza di Emanuele Giaccherini, fin qui grande protagonista della stagione, dice: “Su Giaccherini se ne sono dette tante, è chiaro che in estate sarebbe tornato al Sunderland, a quel punto potrebbe scaternarsi un’asta visto che è molto corteggiato. Finora ha sempre detto di trovarsi bene a Bologna”.

Passa poi a parlare dell’affare Corvino e la sua permanenza sotto le Due Torri, oramai sempre più in discussione: “Penso che tutto si deciderà alla prossima visita del patron, credo che Saputo un tentativo più che concreto lo stia già facendo per far tornare Corvino sui suoi passi“. Aggiunge poi, sulla questione dei lavori allo Stadio “Renato Dall’Ara”: “Con l’arrivo di Saputo si andrà verso una definizione di questa vicenda, vorrà avere una risposta definitiva dalla Soprintendenza”.

Conclude, infine, con una piccola nota a favore dell’attuale ds del Bologna: “Corvino avrà i suoi motivi per andare via, vedremo se si potrà ricucire lo strappo: per lui parlano i numeri, parla la carriera, è un professionista vero“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy