Masina e Oikonomou sotto accusa, per loro riposo forzato?

Masina e Oikonomou sotto accusa, per loro riposo forzato?

I due difensori, complici nell’errore che ha portato al rigore, potrebbero essere messi in discussione dal mister.

“Nei minuti finali servono altre cose. Ci deve essere una crescita, se arriva bene altrimenti mi chiederò se sono adeguato a cercare di far migliorare questi ragazzi. Se si persevera nell’errore va rivisto qualcosa”. Queste le parole di Roberto Donadoni nel post partita di Roma, un match che il Bologna aveva in mano a venti secondi dalla fine, sfumato di mano per un duplice e incomprensibile errore difensivo.

I due sul banco degli imputati sono Adam Masina e Marios Oikonomou. Il terzino è lontano parente di quello ammirato in Serie B e al debutto in A la passata stagione, giocate azzardate e poco lucide, oltre alla solita pecca della diagonale difensiva, lo rendono al momento un elemento in discussione. A sinistra c’è poca concorrenza, Morleo non è in perfette condizioni fisiche e Torosidis si adatta ma non è a suo agio su quella fascia, e per questo Masina sta ancora trovando spazio. Oikonomou invece continua a mettere in mostra preoccupanti amnesie difensive e nonostante l’assenza di Gastaldello ieri gli è stato preferito Helander. I due, dunque, potrebbero arretrare nelle gerarchie di Donadoni fino a che non avranno ricostruito una certa solidità mentale, che ora sembra mancare. Ma mentre in mezzo con Helander si può stare più tranquilli, a sinistra i ricambi non sono tantissimi. Chissà, con Ferrari in risalita e Mbaye ritornato in campo forse si potrebbero trovare altre soluzioni interne oltre a quelle viste fino adesso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy