Live – conferenza Donadoni

Live – conferenza Donadoni

Terminata la conferenza del mister da Casteldebole:

Ripulitura dell’entusiasmo? Da parte nostra no, al massimo sono agenti esterni che non dipendono da noi. Domani partita complicata, fare discorsi extra calcistici significa non aver capito, portandoci a fare gli stessi errori. Bisogna semplicemente essere consapevoli dell’avversario che andiamo ad affrontare.”

Quest’altalena di giudizi non ha nessuna logica, un esempio è l’Inter. Non dobbiamo guardare la nostra posizione in classifica, alla settima giornata non ha senso. Le valutazioni non devono essere fatte in relazione al risultato, ci dev’essere una via di mezzo. Serve affrontare ogni singola partita con lo spirito giusto.”

Vinto sempre in casa? Giusto che la squadra abbia stesso atteggiamento in casa e fuori. Tutti metteremo la firma su 19 vittorie in casa. Si deve fare ancora meglio indipendentemente dal risultato. In casa se dobbiamo migliorare qualcosa è la resistenza, spesso siamo stati fragili quando in difficoltà. Lo spessore di una squadra lo si deve vedere sempre, in casa o fuori.”

Settimana particolare, dopo 3 partite in 8 giorni. Dobbiamo ci interessano i 3 punti in palio, tutto il resto è relativo. Avversario tosto e complicato, dobbiamo desiderarli i 3 punti. Se qualcuno domani ha atteggiamento diverso da questo segna una tacca negativa sul suo curriculum, servono tacche positive. Polemiche sugli arbitri? Modo di pensare che deve rimanere lontano dai campi di calcio.”

Come mi sto comportando diversamente dall’anno scorso? Io vivo la realtà attuale, squadre e giocatori diversi non paragonabili tra loro. Cerco di capire sempre quali siano le necessità nei determinati momenti. Non è sempre frutto di quello che ho già vissuto, ma sono sempre esperienze nuove. Non abbiamo fatto ancora 1/10 di quello che possiamo fare. Bastano due partite sbagliate per essere in condizioni complicate. La differenza tra uno stato d’animo e l’altro è estremamente sottile. Dobbiamo evitare questi rischi, attraverso la giusta interpretazione delle partite.”

Come sta la squadra? Hanno recuperato tutti? Oggi giornata chiave da questo punto di vista. C’è chi in settimana si è allenata poco, domani ho bisogno di gente solida e che stia bene. Le nazionali sono una vetrina importante per i giocatori. L’allenamento di oggi è fondamentale.”

Destro? Se non è al top ed ha già questi numeri è molto positivo. Significa anche che tutta la squadra stia lavorando bene. Sono convinto che può crescere ancora molto. Possibile che quando sarà al top poi non farà gol, l’importante che cresca.”

Quando torna Mirante? La prossima settimana farà un test che ce lo dirà. Mi auguro che torni disponibile il prima possibile. Così come Sadiq..

Cosa sta succedendo a Masina? Le mie scelte dipendono da loro. A parità di condizione interviene la mia valutazione, bisogna essere consapevoli che Adam è un giocatore di grande prospettiva: ha una potenza fisica enorme, deve avere più convinzione dei suoi mezzi. Questo è quello che mi fa arrabbiare di lui, bisogna spogliarsi dei discorsi che parlano delle sue performances, deve concentrarsi sugli allenamenti. Deve ritrovare questo imprinting che ha smarrito ultimamente..

Mbaye? L’anno scorso non abbiamo mai avuto Krafth, invece quest’anno si è presentato in un certo modo ed in una condizione fisica ottimale. Ibrahime deve stare tranquillo, non c’è nessuna bocciatura, se la giocano. Torosidis si è allenato poco, oggi avrò le idee chiare sulla sua condizione.”

Un luogo di Bologna che ha nel cuore? Conosco un decimo della città, non ho ancora avuto né la fortuna né il tempo di conoscere il valore storico di questa città, piano piano lo farò. Bologna piena di meraviglie che fanno ‘a pugni tra di loro’.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy