L’infermeria rossoblù è di nuovo piena, 8 giocatori non in condizione

L’infermeria rossoblù è di nuovo piena, 8 giocatori non in condizione

E’ di nuovo emergenza. L’infermeria rossoblù è piena, pienissima

In casa Bologna è di nuovo emergenza. Non solo sul fronte risultati. Alla beffa del ko di Genova, il terzo consecutivo, si aggiungono i danni riportati da Gastaldello, Maietta e Destro.

Come scrive il Resto del Carlino, nella cattiva sorte, c’è almeno una buona notizia: quella con i nerazzurri potrebbe essere l’unica che Destro potrebbe saltare, se dovesse accelerare i tempi di recupero previsti. Per gli altri due, invece, si va dai venti ai trenta giorni di stop.

La risonanza della punta ha evidenziato che non ci sono lesioni ai legamenti e che la caviglia è stabile. Insomma, la distorsione è di lieve entità, lo stop sarà al massimo di due settimane, ma il giocatore e lo staff medico valuteranno di giorno in giorno la situazione: difficile, ma non ancora del tutto impossibile, che Destro possa esserci già con i nerazzurri. Ci proverà. Sospiro di sollievo per Destro, ma non per gli altri.

E’ andata peggio a Domenico Maietta e Daniele Gastaldello. Per Maietta lesione di primo grado del retto femorale sinistro. Tempi di recupero previsti: 4 settimane. . Niente Inter, Genoa, Lazio e Sassuolo, Maietta potrebbe rientrare con il Chievo se non dopo la sosta, il 2 aprile, a Firenze.  E la stessa sorte tocca a Gastaldello per il quale una sorpresa c’è stata: gli esami hanno escluso lesioni al ginocchio, menisco e legamenti sono a posto. Ma gli approfondimenti hanno evidenziato come il dolore all’articolazione che lo ha costretto alla sostituzione contro il Milan e al forfait con la Samp dipenda da un problema muscolare al semimembranoso: cambia il problema, non i tempi di recupero, previsti tra le 3 e le 4 settimane, come nel caso di Maietta.

E a peggiorare il quadro ci sono da aggiungere Taider, Helander e Sadiq e Petkovic, che dopo i recenti stop per via di menisco, schiena, caviglia e spalla, sono tutti alla ricerca della miglior condizione. Infine Mirante, che con il Napoli aveva riportato uno stiramento al gluteo. In settimana proverà a forzare: ma non è escluso che pure lui salti l’Inter e possa rientrare solo la settimana successiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy