Le pagelle del Bologna secondo il QS

Le pagelle del Bologna secondo il QS

Ecco i voti della squadra di Donadoni secondo Stefano Biondi, collega del Resto del Carlino.

Il Bologna festeggia il terzo successo stagionale, il primo con in panchina il nuovo allenatore Roberto Donadoni. E’ lui il grande protagonista del pomeriggio del Dall’Ara, vincente all’esordio come Stefano Pioli e valore aggiunto secondo Stefano Biondi, collega del Resto del Carlino. Il mister ex Parma si prende un 7 in pagella, meritato per la lettura della partita (ingressi azzeccati di Maietta e Brienza) e il carisma con cui guida la squadra.

Poche e lievi le insufficienze in casa rossoblù. Sotto la soglia del 6 troviamo Mounier, che non riesce a incidere come aveva fatto nelle scorse apparizioni; Donsah, volitivo ma impreciso, e i difensori Ferrari e Gastaldello, indecisi e protagonisti in negativo di un reparto che non da ancora le giuste garanzie. A rimediare alle loro disattenzioni ci ha pensato Mirante, premiato con un 7, uno dei migliori del Bologna: la parata su Kurtic è fenomenale e decisiva nell’economia della gara. Al 7 arrivano anche Giaccherini e Brienza, entrambi a segno e vere spine nel fianco della difesa atalantina. L’ex Juve si dimostra opportunista nello sbloccare la partita, mentre il 23 regala una perla delle sue dalla distanza.

Una parola a parte merita Destro, man of the match e finalmente a segno, dopo un lungo digiuno. L’ex Roma e Milan sembra un altro, si vede che il cambio di allenatore gli ha giovato. Nella prima frazione lotta e si sacrifica per la squadra e nella seconda trova lo spunto vincente, un tiro dal limite che non lascia scampo a Sportiello. Bene anche Diawara con 6 e mezzo, fiore all’occhiello della dirigenza e giovane di sicuro avvenire; Maietta, il cui ingresso da maggiore sicurezza alla difesa dei padroni di casa, che non subiscono gol per la seconda volta in stagione, e Masina, propositivo in fase offensiva e decisivo nella rete di Destro. Senza infamia e senza lode le prestazioni di Rossettini, Taider e Rizzo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy