Laribi vuole tornare ad essere decisivo

Laribi vuole tornare ad essere decisivo

Quella di Karim Laribi fino a questo momento è stata un’ottima stagione, ma il centrocampista ha qualcosa da farsi perdonare: i tre turni di stop rimediati in seguito all’espulsione di Carpi. Tornare in campo ed essere decisivo è il suo obiettivo: per dimenticare sia la squalifica, sia il momento di calo attraversato da fine febbraio. Da allora, zero gol e zero assist, dopo le 8 reti e le 10 giocate decisive per i compagni collezionate nei primi sei mesi di stagione, che gli erano valse anche la telefonata del CT della Tunisia, che lo voleva nella lista dei convocati per la Coppa d’Africa, in virtù dei natali dei genitori. Il centrocampista milanese rispose “Mi sento italiano”, e tra dicembre e febbraio ha messo a segno 4 reti e ha fornito 5 assist, portando la squadra di Lopez al secondo posto dopo il calo che l’aveva vista sprofondare fino al settimo posto e aveva messo a rischio la panchina del tecnico: gol e assist con la Pro Vercelli, due assist a Lanciano per Cacia, uno a Chiavari per Oikonomou più l’autorete provocata per il 2-1 finale, doppietta Crotone e gol decisivo a Cittadella.

A inizio stagione quando Lopez decise di abbandonare il 4-3-3 Laribi trovò spazio dietro le punte e da li ebbe origine la rinascita rossoblù. Il centrocampista regalò il primo successo interno stagionale con il Cittadella, poi 2 assist a Latina, doppietta a Bologna col Bari, e gol più autorete provocata al Dall’Ara col Trapani, che portarono il Bologna in vetta alla classifica il 27 ottobre. 

Contro il Catania Laribi Torna a disposizione, ed è probabile che Lopez lo getti nella mischia come trequartista, nel 3-4-1-2, o come interno di centrocampo con licenza di offendere nel 3-5-2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy