Il Valzer (lento) delle prime 8, Carpi escluso.

Il Valzer (lento) delle prime 8, Carpi escluso.

di Marta Daveti

Questo girone di ritorno non è sicuramente uno dei più brillanti per i rossoblù, non è certo ricco di gioie come forse ci si aspettava, ma quel che risulta all’occhio, classifiche e statistiche alla mano è che, a parte la marcia senza freni del Carpi, nessun’altra squadra può vantare un percorso lineare e senza cadute.  Forse è una considerazione che molti già avevano fatto senza bisogno di leggere i numeri, pensando a come questo Bologna,nonostante i risultati poco positivi dell’ultimo mese, si trovi ancora in seconda posizione.  Ma le statistiche ci aiutano sicuramente a chiarire la situazione concentrandoci sui numeri, elementi oggettivi e scevri da ogni interpretazione personale.

Dando un’occhiata alla classifica attuale e lasciando da parte il Carpi, le squadre che ad oggi si trovano nelle posizioni utili per la serie A sono, in ordine, Bologna, Vicenza, Frosinone (con una partita in meno), Avellino, Livorno, Spezia e Perugia.

Come sono arrivate tra le prime 8? Quale e come è stato il loro percorso nel difficile ed imprevedibile campionato cadetto?

Il Bologna, a parte le prime giornate, è sempre stato lì, nella parte alta della classifica ed ha concluso il girone d’andata al secondo posto con 34 punti, insieme al Frosinone. Percorso caratterizzato da risultati altalenanti, che avuto il suo massimo splendore nel periodo dalla 19esima alla 25esima giornata durante il quale i rossoblù, grazie a 5 vittorie e 1 pareggio, si sono portati dalla 7°posizione alla 2°. Da li in poi la pareggite.

Chi invece è partito piano ma sta concludendo forte è il Vicenza. Veneti che hanno concluso il girone d’andata al 13esimo posto conquistando solo 27 punti e che ora si ritrovano invece terzi; scalata frutto di un grande girone di ritorno durante il quale hanno, fino ad ora, conquistato più punti di tutte, facendo meglio anche della capolista Carpi. Nella classifica che prende in considerazione i punti guadagnati solo nel girone di ritorno troviamo il Bologna terzo, dietro a Vicenza e Carpi.

Avellino e Livorno viaggiano in coppia, le troviamo infatti vicine sia nella classifica del girone d’andata (Avellino 5° e Livorno 6°), sia nella classifica del solo girone del ritorno (Avellino 10° e Livorno 11°) sia ad oggi, con l’ Avellino che occupa attualmente la quinta posizione e i toscani subito dopo. Per entrambe un calo di risultati negli ultimi mesi che però,fino ad ora, non gli ha compromesso la permanenza nella zona playoff.

Un’altra formazione in calando è Lo Spezia. Uno Spezia che vediamo 4° alla fine del girone d’andata mentre, per trovarlo nella la classifica del solo girone di ritorno dobbiamo scorrere fino alla quindicesima posizione. 5 sconfitte e 5 pareggi hanno rallentato la marcia della squadra ligure,ora settima.

Situazione contraria invece per il Perugia, decima alla fine del girone d’andata è riuscita oggi a portarsi in zona playoff grazie a 6 vittorie nelle ultime 9 partite.

Squadre che sono lì, ballano, una partita sembra debbano prendere il volo e mettere definitivamente la loro posizione al sicuro mentre quella dopo sono di nuovo tutte vicine tra loro, 7 squadre in 7 punti, Carpi escluso. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy