Gotti: “Baggio mi chiamò in Figc, ma in Italia siamo pigri”

Gotti: “Baggio mi chiamò in Figc, ma in Italia siamo pigri”

Le parole di Luca Gotti al premio Chili all’Isokinetic

Intervenuto all’Isokinetic nel corso del premio Chili, il vice di Roberto Donadoni, Luca Gotti, ha parlato della situazione italiana per lo sviluppo del calcio e del momento del Bologna:

“Baggio mi chiese di entrare in Figc perché aveva intenzione di aprire dei centri di formazione in ogni provincia, ricalcando il modello degli altri paesi e che sta dando buoni frutti, ma poi non vennero mai realizzati. In Italia siamo pigri”. Sul Bologna: “Il nostro lavoro, anche quello atletico, è svolto all’80% con la palla”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy