Fuochi: “Bigon non ha la personalità di Corvino “

Fuochi: “Bigon non ha la personalità di Corvino “

Walter Fuochi di Repubblica, intervistato da Quasigol ha discusso della telenovela ds in casa Bologna che sembra finalmente essersi conclusa con l’ingresso in società dell’ex diesse dell’Hellas Verona Bigon.

Sembra essere finita la telenovela intorno al futuro ds del Bologna. La società rossoblù, infatti, sembra aver puntato tutto su Bigon, la scorsa stagione ds del Verona.
Walter Fuochi di Repubblica, su questo argomento, conferma: “A breve ci sarà una accelerazione nella trattativa. Indubbiamente siamo alla volata finale, è quetione di poco tempo”.
E sulla figura dell’ex ds del Verona così ha dichiarato: “E’ un ds giovane, ha 45 anni. Il suo curriculum si aggiornerà con il tempo. Bigon a Bologna deve fare cassa, costruire una squadra da decimo posto. Non ha un profilo gigantesco e dovrà essere bravo a crearsi una buona reputazione. Bigon – prosegue – ha lavorato bene a Napoli dove però c’è un padre padrone, De Laurentis. A Verona, invece, non ci aspettava che affondasse ma annate storte capitano a chiunque”.
Sull’ormai ex ds del Bologna Corvino così puntualizza: “Prima Corvino decideva sulla costruzione dell’intera squadra. Ora con Bigon si prospetta una maggiore dialettica all’interno della società, dialettica che ho paura sfocerà in litigio”.
Sul budget a disposizione delle casse rossoblù chiarisce: “Dicono che il budget è limitato ma non si sa mai nel mondo del calcio. Corvino avrebbe lavorato anche con poco denaro…”
E su Sabatini, per lungo tempo considerato, prima scelta del club felsineo ha concluso dicendo: “Bigon sapeva di essere la seconda scelta. La speranza di Sabatini di rescindere con la Roma non si è realizzata e ha esonerato il Bologna da una lunga attesa: è una questione normale in questo mondo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy