Eder porta l’Italia agli ottavi!

Eder porta l’Italia agli ottavi!

A Tolosa una brutta partita, risolta dall’attaccante dell’Inter.

Partita bloccata tra Italia e Svezia, decisiva però la gran giocata di Eder nel finale.

Le squadre sono rimaste entrambe rintanate nella propria metà campo, c’è stata più la paura di perdere che la voglia di portare a casa i 3 punti. Non si è fatto i conti però con il numero 17, che si è inventato il gol grazie anche ad una sponda perfetta di Zaza, subentrato a Pellè.

Da questa prova si è potuto intendere che giochiamo meglio in contropiede, vedi Belgio, rispetto al possesso palla di oggi: De Rossi è lento nella manovra, Chiellini impreciso e Bonucci sempre marcato. Poco convincente la prova di Florenzi, unico cambio negli undici di Antonio Conte dopo l’esordio. Il Romanista, famoso proprio per duttilità, largo a sinistra nei 5 di centrocampo non aveva mai giocato e questo si è fatto sentire: pochi dribbling e costretto sempre a rientrare sul destro per crossare, rendendo tutto più facile per la difesa avversaria.

Il nostro, ancora per poco, Giaccherini ha invece dimostrato ancora oggi di stare benissimo fisicamente ed essere molto in fiducia. Prova sempre la giocata pericolosa, suo il cross al bacio sull’occasione della traversa colpita da Parolo. Negli ultimi minuti viene anche spostato da mezz’ala a esterno per fare spazio a Sturaro, il ct difficilmente lo sostituisce.

Nonostante la opaca prestazione l’Italia passa matematicamente agli ottavi di finale, l’esultanza della squadra al momento del fischio finale fa capire che dietro questi risultati c’è grande spirito e unione di gruppo, ciò mancava da parecchi anni. Forza azzurri, continuiamo a sognare!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy