Donadoni: “Servirà una grande prestazione”

Donadoni: “Servirà una grande prestazione”

La conferenza stampa di Roberto Donadoni

Conferenza stampa di vigilia per il mister del Bologna Roberto Donadoni, domani al Dall’Ara arriverà l’Empoli di Giampaolo, squadra in grande forma e che probabilmente rappresenterà il banco di prova più duro per la truppa rossoblù.

Come sempre, il mister preferisce guardare in casa, e seppur consapevole della forza dell’avversario, Donadoni si concentra su quello che dovrà fare il Bologna: “La classifica dell’Empoli parla chiaro, per noi è una partita importante che dovrà essere affrontata con grande impegno e maturità. Le nostre motivazioni dovranno essere massime e ci servirà una prestazione di altissimo spessore”. Quella di domani può essere invece una partita spartiacque per il futuro del Bologna, una vittoria potrebbe spalancare nuovi orizzonti: “Se parliamo di motivazione e convinzione forse sì – ha affermato il mister – ma la nostra forza deve essere quella di pensare di partita in partita. Il futuro va valutato successivamente”.

Per lo staff tecnico la necessità anche di limitare le difficoltà derivanti da tre assenze importanti. Soprattutto c’è tanta attesa per il ritorno in campo di Crisetig: “Lorenzo è giovane e bravo, ha delle potenzialità importanti e deve fare quello di cui è capace – ha ammesso Donadoni – Mi aspetto il giusto approccio alla partita, da lì riuscirà ad esprimere le sue doti”. Non poteva mancare, invece, una postilla relativa al calciomercato. Anche in questo caso Donadoni non si fa prendere dall’ansia, anzi, nonostante la striscia positiva di risultati potrebbe far pensare ad un cambio di strategia a gennaio, il tecnico ha già affrontato la situazione con la dirigenza: “Il risultato di una partita non può condizionare un ragionamento. Abbiamo le idee chiare sul da farsi, resta solo da capire se gli interventi a cui pensiamo siano fattibili. Poi il mercato di gennaio è troppo lungo, ci si riduce sempre agli ultimi giorni e allora tanto vale dimezzarlo di due settimane”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy