Donadoni: “Non si molla, necessario trovare il giusto equilibrio”

Donadoni: “Non si molla, necessario trovare il giusto equilibrio”

Conferenza stampa di vigilia per Roberto Donadoni che domani a Genova metterà alla prova il suo Bologna in quello che può essere la partita della definitiva svolta. Scontro diretto per la salvezza a Marassi, una partita che Donadoni non sottovaluta, anzi

Mister Donadoni, dopo la vittoria contro una big arriva lo scontro diretto con il Genoa.  Che partita sarà?

“Affrontiamo una gara che ci metterà alla prova sul piano della continuità di rendimento, loro sono in una posizione di classifica difficile e metteranno in campo una forte volontà di reazione. Dovremo farci trovare pronti”.

Sarà importante non ripetere Torino?

“Non vorrei fosse presa come un esempio di totale negatività, credo che la fase difensiva sia stata curata bene, ci è manata determinazione in avanti, quella voglia che col Napoli abbiamo invece messo in campo”.

Bisogna quindi trovare equilibrio?

“Tocca a noi fare questo, è sempre la parte più complicata perché si può passare dalla depressione all’entusiasmo in un attimo. La nostra consapevolezza deve arrivare dal lavoro settimanale, questo ci aiuterà ad ottenere i risultati che cerchiamo”.

La classifica però sorride un po’ di più.

“Non dobbiamo comunque mollare un centimetro, è importante per noi continuare a migliorare perché non è stato fatto nulla. Quando la classifica è molto corta anche le sfumature fanno la differenza, noi dobbiamo averle a nostro favore”.

A differenza di Torino ci sarà Destro, reduce da una doppietta al Napoli.

“Deve rimanere concentrato e non farsi prendere troppo dall’entusiasmo, ogni nostro sforzo deve essere utilizzato per raggiungere la salvezza. Dobbiamo dimenticare quello che è già successo e focalizzarci su quello che sarà”.

C’è anche l’infortunio di Giaccherini, quanto pesa?

“Lo aspettiamo al 100%, se sarà necessaria una settimana in più fa nulla. Credo che fisicamente sia a posto, di sicuro i problemi dell’ultimo anno possono averlo condizionato mentalmente”.

Questa settimana ha utilizzato diversi allenamenti a porte chiuse, qualche variazione di uomini o modulo?

“Abbiamo voluto prestare maggiore attenzione ad alcuni dettagli, i ragazzi come sempre stanno dimostrando grande spirito”.

Mancherà Masina…

“C’è grande spirito di competizione, soprattutto sto ricevendo segnali importanti da chi gioca meno. Devo tenere d’occhio tutti, anche perché non c’è tutta questa differenza tra titolari e riserve”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy