Donadoni: “3-5-2? Il problema è mentale, non tattico: serve più convinzione e tranquillità””

Donadoni: “3-5-2? Il problema è mentale, non tattico: serve più convinzione e tranquillità””

Il commento del tecnico rossoblu in conferenza stampa.

Donadoni ha parlato in conferenza stampa dopo Bologna-Lazio ai microfoni di Solo Calcio su E Tv: “Bisogna tenere meglio le marcature ed essere meno preoccupati. Ci vuole più convinzione nell’attaccare la porta avversaria: provare da lontano oppure entrare con maggiore velocità. Questo è un nostro limite e un aspetto in cui migliorare. Dobbiamo anche accompagnare l’azione in avanti accorciando coi difensori per mettere pressione l’avversario. Poi in questo momento siamo anche un po’ bloccati dalla pressione visto che in casa non facciamo risultato. Perchè il 3-5-2? Non è un discorso di aspetto tattico, ma di atteggiamento. Qualunque sia il modulo, bisogna crederci e creare situazioni per rendersi pericolosi. L’aspetto mentale va oltre quello tattico, non siamo tranquilli e non riusciamo a esprimerci al meglio. Ci sono stati errori tecnici, ma dal punto di vista dell’impegno non si discute: tutti hanno dato il massimo, sono distrutti per il risultato. So che questo non basta quindi dobbiamo lavorare e toglierci la paura di dosso. Verdi? Sta pagando questa situazione, l’aspetto mentale non aiuta soprattutto giocatori col suo tasso tecnico. Lui sa che può e deve fare di più. Oggi ha giocato in una posizione diversa dal solito ed era una mossa che pensavo potesse limitare Biglia e sbloccare lui. Donsah? Fino a tre partite fa ha giocato, se gioca lui mi chiede perchè non gioca Taider: sono scelte. Tutti quant hanno le loro possibilità, poi secondo me c’è qualcuno più avanti e qualcuno più indietro”.

Io ho questi ragazzi e da loro devo cercare di tirar fuori il meglio – continua Donadoni – ho fiducia in loro, poi vedremo alla fine i risultati. Son convinto che alcuni di loro abbiano un futuro importante, ma devono migliorare e non è un processo immediato. La contestazione del pubblico? L’insoddisfazione ci sta, noi dobbiamo prendere i fischi e utilizzarli in maniera positiva per fare meglio. Ma al momento ci serve l’aiuto di tutti, per venir fuori da questa situazione dovremo mettere in campo tutte le nostre forze. La Lazio? Squadra fortissima, contro di loro bisogna cercare di tener botta senza concedere nulla“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy