Costa: “Svanberg andrebbe tutelato, Dzemaili è irriconoscibile”

Costa: “Svanberg andrebbe tutelato, Dzemaili è irriconoscibile”

Diego Costa ha fatto il punto sulla situazione attuale in casa Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

CHIEVO

Diego Costa è intervenuto durante la trasmissione “Fire and Desire” su Radio 1909.

Sulla sfida contro il Chievo: “Per descrivere la partita userò le parole che ho usato nella diretta: “E’ una di quelle partite di calcio che mi fa rimpiangere di non essere andato all’Ikea con mia moglie”. E’ stato un match tra due squadre sull’orlo di una crisi di nervi. Dopo il gol del Bfc, Orsato ha fatto quel che ha fatto e lì i ragazzi sono andati in crisi. Per i difensori non c’era un riferimento dettato dalle mezz’ali, che giocavano spesso troppo larghe”.

Su Ventura: “Ha accettato il Chievo per mandare un messaggio, cioè che lui c’è ancora, non si vuole tirare indietro. Sembrava quasi una sfida personale contro il sistema. Esonero? Potrebbe aver voluto dare una scossa ad un ambiente che ormai è compromesso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy