Corioni, quella volta che Zamorano…

Corioni, quella volta che Zamorano…

Nel 1988 il Bologna preferì Rubio a Zamorano, la scelta si rivelò infelice (anche per un intervento di Renica)

di Manuel Minguzzi

Stagione 1988-1989. Il Bologna appena neopromosso in Serie A è in cerca di rinforzi per l’attacco. Il direttore sportivo Governato vuole una punta sudamericana, parte per il Cile e blocca due attaccanti. Uno è considerato una sorta di mito vivente in patria, l’altro un giovane rampante talento in cerca di gloria. I due corrispondono al nome di Hugo Rubio e Ivan Zamorano. Il Bologna li prende entrambi dopo una serie di allenamenti considerati sorta di provino, ma solo uno vestirà la maglia rossoblù in campionato. La scelta ricade sul più esperto e famoso Rubio, Zamorano se ne va in Svizzera al San Gallo.

Il resto è storia nota, Hugo Rubio si infortuna gravemente in Coppa Italia per via di un duro intervento di Renica del Napoli, fuori per mesi, il cileno tornerà a fine campionato ma la sua carriera è ormai irrimediabilmente interrotta. Zamorano inizierà a segnare a valanga con il San Gallo, dopo due anni passerà in Spagna al Siviglia e poi al Real Madrid. Tornerà in Italia per vestire la maglia dell’Inter. I rossoblù, invece, si salveranno nella stagione ’88-’89 ma senza l’apporto di Rubio. Sliding doors del calcio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy