Civolani a “Quasi Gol”: “Il Bologna può arrivare 12esimo, Destro da confermare assolutamente a Verona”

Civolani a “Quasi Gol”: “Il Bologna può arrivare 12esimo, Destro da confermare assolutamente a Verona”

Gianfranco Civolani, raggiunto telefonicamente dalla trasmissione “Quasi Gol”, ha espresso la sua opinione sull’ultimo successo rossoblù e su quelle che sono le prospettive future della squadra di Roberto Donadoni.

Gianfranco Civolani è intervenuto telefonicamente alla trasmissione radiofonica “Quasi Gol”, commentando la partita di domenica e dando uno sguardo alle prospettive future dei Rossoblù.

Vittoria fondamentale, con Donadoni è cambiato il mondo per il Bologna. La squadra risalirà la china con calma; non importa quanti punti avrà alla fine del girone d’andata, ma la distanza dalle dirette concorrenti e dal quartultimo posto. Necessario intervenire sul mercato di riparazione di Gennaio per colmare le falle che ancora sono palesi. Se ci dovessero essere questi investimenti, il Bologna può puntare anche al dodicesimo posto, perché no”. 

La partita di domenica è già alle spalle, fondamentale concentrarsi sull’importantissima sfida di sabato a Verona con l’Hellas. Il “Civ” presenta così il match: “L’importante è non perdere per tenere lontano la squadra di Mandorlini. Da mantenere la difesa a quattro, possibilmente quella del secondo tempo contro l’Atalanta. Occhio alle condizioni di Giaccherini e Mounier. Quest’ultimo è apparso scarico rispetto alle scorse giornate. In attacco la certezza è Destro, da confermare assolutamente dopo il gol a Sportiello. “.

Uno dei temi più importanti degli ultimi giorni in casa Bologna è la questione mediana. Donadoni è tentato di riproporre Brienza come regista davanti alla difesa, esperimento che ha avuto successo nel secondo tempo della gara coi bergamaschi. Ecco cosa ne pensa Civolani: “Credo che Brienza partirà di nuovo dalla panchina e che quello di playmaker non sia il suo ruolo naturale. A centrocampo sta facendo molto bene Diawara, mentre Donsah sta faticando. Su Brighi, che mi hanno detto in ripresa, nutro personalmente dei dubbi. Crisetig – continua il giornalista bolognese – scalpita, ma deve avere pazienza perché il campionato è appena iniziato”. 

Infine, una previsione sulla lotta salvezza: “Il Carpi mi sembra spacciato, anche il Verona rischia se non vince sabato. Per il resto, anche Genoa, Udinese, Atalanta, Palermo e Empoli possono finire dietro al Bologna“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy