Bologna-Verona: le pagelle del ‘Resto del Carlino’

Bologna-Verona: le pagelle del ‘Resto del Carlino’

Brutta sconfitta in casa contro il Verona ultimo, tra i rossoblu l’unico a salvarsi è Rossettini.

Difficile trovare il migliore in campo in una partita come quella di ieri sera dove il Bologna ha perso malamente in casa contro l’ultima in classifica, creando pochissimo in avanti e subendo in difesa. Secondo “Il Resto del Carlino” l’unico rossoblu che merita la sufficienza è Luca Rossettini(6), impiegato nel suo ruolo naturale di centrale difensivo ha dimostrato solidità commettendo pochi errori e limitando Pazzini. Molto male il resto della squadra, su tutti il reparto offensivo che è stato assente ingiustificato, voto 5 per tutto il tridente: Giaccherini mai pericoloso, Floccari sta dimostrando di non essere un vice Destro all’altezza e infine Mounier che ha toccato pochissimi palloni ed è stato sostituito. Tra i peggiori ci sono anche Masina e Donsah, anche loro non vanno oltre il 5. Il primo non è stato propositivo in fase offensiva e non è risultato efficace neanche in copertura: dalla sua parte il Verona passava facilmente. Donsah invece non ha messo in campo il suo consueto strapotere fisico e le sue accelerazioni penetranti, risultando fuori forma e anche distratto in occasione del gol dell’Hellas.

Mirante, Ferrari, Maietta e Diawara prendono 5,5, mentre il subentrante Rizzo si guadagna un 6, rendendosi pericoloso con un colpo di testa. L’insufficienza arriva anche per mister Donadoni, voto 5, il tecnico bergamasco non sta riuscendo più a trasmettere le sue idee e la sua determinazione ai giocatori: il bel Bologna capace di fermare Napoli, Fiorentina e Juve sembra sparito.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy