Bfc-Pescara, le pagelle del Resto del Carlino

Bfc-Pescara, le pagelle del Resto del Carlino

Difensori (Mbaye a parte) da 5,5. Bene davanti, Destro e Di Francesco i migliori. Da segnalare Okwonkwo

Bene davanti, non del tutto sufficiente la difesa. Queste le pagelle del Resto del Carlino per il match contro il Pescara.

Mirante 6,5. Può solo guardare il missile di Bahebeck che s’infila all’angolino.
Mbaye 6,5. Sostanza e duttilità. Se la cava nel primo tempo sulla destra e non sfigura quando viene messo a sinistra.
Maietta 5,5. La prestazione non è immacolata, perché sul gol di Bahebeck ci mette del suo.
Helander 5,5. Colpevole anche lui sulla rete di Bahebeck, per il resto è un monumento all’applicazione.
Torosidis 5,5. Rientri difensivi affannosi. Ha però il merito di propiziare la respinta su cui si avventa Di Francesco.
Donsah 6. Combatte con furore, in una posizione che ricorda molto quella di Mudingayi. Lavoro prezioso, ancorché un po’ invisibile.
Taider 6. Più quantità che qualità, prima di arrendersi ai crampi. Ma è un finale di stagione positivo.
Di Francesco 7. Innesta più volte il turbo. La rete è un capolavoro di tecnica e freddezza.
Verdi 6. Abituati agli effetti speciali, la sua prestazione lascia il gusto retroamaro dell’incompiuta. Più rifinitore nella ripresa, ma incide poco.
Krejci 5,5. Lavora meno palloni del solito probabilmente pagando dazio a una stagione tutta di corsa.
Destro 7. Di testa e di piede, di agilità e di potenza. I due gol testimoniano una forma ritrovata.

Krafth 6. Sbanda un po’ ma fa partire l’azione per il 3-1 di Destro.
Okwonkwo 6,5. Energia allo stato puro che vale mezzo gol di Mattia.
Pulgar sv. Perde un pallone che poteva rivelarsi doloroso, poi non si muove più
per non correre rischi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy