Bartolozzi: “Mancano un regista e una seconda punta”

Bartolozzi: “Mancano un regista e una seconda punta”

Intervenuto a Passione Rossoblù su Radio Nettuno, il direttore di Stadio Bruno Bartolozzi ha commentato tutti gli aspetti più importanti legati alla situazione del Bologna.

Si parte con Mattia Destro, per il direttore potrebbe dare di più: “E’ un po’ assente, se ci fosse Destro ragioneremmo in altro modo, la sua presenza nasconderebbe altre falle ma se si inizia a fare gol si prende più coscienza, autostima, situazione che riequilibrano una squadra. Destro può essere il fattore sbloccante. Se non segna nemmeno domenica diventa una situazione cronica”.

Sul modulo a due punte, Bartolozzi è prudente, anche perché manca una seconda punta di ruolo: “Una delle due punte deve essere o Brienza o Mounier. Acquafresca è stat un punto di riferimento per tutta l’estate, poi una volta arrivato Destro è sparito. Evidentemente Rossi è una soluzione che non vede bene. Manca un regista e una seconda punta che può partire da lontano con caratteristiche diverse da Mounier”.

Su Rossi e sull’esonero, con qualche collega visto in tribuna a guardare il Bologna. Non sempre la presenza di un allenatore in tribuna significa automaticamente una candidatura alla panchina: “Rossi andò a vedere il Bologna in gran segreto in un paio di occasioni. Le informazioni su una squadra si acquisiscono in vari modi, la visione diretta arriva se la tua presenza non desta sospetti. Se Del Neri si presentasse in tribuna, qualche sospetto nell’opinione pubblica nascerebbe”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy