Apprensione per Destro, per fortuna c’è la sosta

Apprensione per Destro, per fortuna c’è la sosta

L’infortunio rimediato in allenamento getta nel panico un’intera città. La sosta può consentire al bomber di recuperare

Contusione e distorsione alla caviglia, proprio all’ultimo secondo della sessione di allenamento mattutina. Un contrasto, una botta, la caviglia appoggiata male. Destro è dolorante, non lo nasconde. Viene portato fuori dallo staff medico, sul kart che di solito si vede durante le partite. Non riesce a camminare sulla caviglia, al pomeriggio l’arto è ancora gonfio. Esce il comunicato del club: “Trauma distorsivo-contusivo, il giocatore svolgerà terapie e lavoro differenziato”.

Ansia. ‘E’ adesso?’. Per fortuna c’è la sosta e dalle notizie che trapelano da Casteldebole filtra ottimismo. Destro dovrebbe smaltire l’infortunio in tempo per la Roma, anche se l’apprensione comunque rimane latente. Il Bologna ha nel solo Mancosu (con pochissima esperienza in Serie A) l’unico probabile sostituto, Acquafresca è acciaccato da settimane e in rosa c’è tutta una schiera di mezze punte con caratteristiche assolutamente opposte a Destro. Un problema. Anche perché di fronte ci sono i vice campioni d’Italia, non una squadra in lotta per la retrocessione. E Destro è il classico ex di turno. Verrà valutato, Mattia, al momento è in dubbio per la ripresa, soprattutto perché non è nell’interesse dell’intero staff farlo giocare su una caviglia malconcia con il rischio di aggravare la situazione. Un peccato, perché Donadoni non potrà lavorare con la sua punta titolare e non potrà lavorare nemmeno con Giaccherini e Masina, tre titolarissimi. Sembrava essere la giornata perfetta: sole a Casteldebole, lavoro tranquillo e sereno per via di una classifica nettamente migliorata e Masina convocato in Under 21. Invece un fatale scontro di gioco ha rovinato un po’ tutto, sperando poi che i nazionali tornino integri. Di questi tempi non si sa mai.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy