Bologna-Empoli: sfida da alta quota

Bologna-Empoli: sfida da alta quota

Bologna ed Empoli viaggiano a ritmi europei

Sabato sera si affronteranno Bologna-Empoli, due squadre in forma, che macinano punti su punti forse contro tutti i pronostici. La marcia degli emiliani padroni di casa e degli ospiti toscani è stata fin qui spettacolare, con 13 punti raccolti in 6 gare la coppia si issa al terzo posto in questa speciale classifica dietro Inter (prima in campionato) e Juventus.

Le ultime gare sostenute da entrambe le squadre sono state ineccepibili: vittoriosi gli empolesi dentro le mura amiche con un secco 3-0 al Carpi (che pure si era rilanciato con la vittoria corsara di Genova ed il pareggio casalingo con il Milan), mentre i bolognesi hanno sbancato il Ferraris dopo aver depredato il Napoli di Sarri.

Con Roberto Donadoni, subentrato a Delio Rossi, la squadra viaggia ad una media di 2,16 punti a partita, quindi lo scontro con l’Empoli sarà molto più che una semplice partita-chiave nella lotta alla salvezza: sarà l’incontro tra due compagini in massima forma, che giocano a viso aperto ma con umiltà e senza mai sottovalutare gli avversari. Con il Grifone ligure s’è visto un Bologna capace di contenere un avversario che voleva, a tutti i costi, vincere la gara, sospinto dal grande pubblico di casa: ma prima Mirante (autore di una partita superlativa), poi Rossettini, hanno fatto sparire le nubi del timore. Il Genoa ha giocato con la foga di un animale predatore, ma i rossoblù emiliani non si sono sottomessi, non hanno voluto recitare la parte della preda, anzi, hanno vinto con determinazione.

Gli ingredienti di questa squadra, risorta grazie al lavoro di Roberto Donadoni, sono diversi ed ognuno di essi ha la sua parte determinante: mentalità, carattere, solidità (specialmente in difesa) ed istinto da cecchino (vedi il gol, appunto, di Rossettini proprio all’ultimo); ad essi aggiungiamo anche la fortuna, che non guasta mai.

Pertanto, con due squadre al meglio della loro forma, non possiamo che aspettarci grande calcio e voglia di vincere, che dovrà sovrastare qualsiasi calcolo e non-gioco: sarà come un incontro tra due pugili della medesima categoria che dovranno studiarsi sul ring per poi mostrare al pubblico sugli spalti il meglio del loro repertorio. Sabato sera, però, ci saranno i tacchetti al posto dei guantoni. Potrebbe essere una partita giocata con uno spirito più libero dalle due formazioni visto che entrambe hanno scavato un solco importante sulla zona retrocessione. Per il Bologna c’è anche il problema assenze, in una sfida che si preannuncia più complicata rispetto a quello che i pronostici sulla carta lascerebbero pensare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy