Giordano: “La cessione di Verdi crea budget per il mercato. Destro? Il Bologna valuta”

Giordano: “La cessione di Verdi crea budget per il mercato. Destro? Il Bologna valuta”

Le parole di Marcello Giordano a Radio1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nel corso di ‘Fire and Desire’ su Radio1909.it, l’esperto di mercato del Resto del Carlino Marcello Giordano ha fatto il punto delle trattative rossoblù:

“La notizia che catalizza è ovviamente quella di Verdi dopo le parole di ieri sera – ha affermato – Simone ha ammesso di aver accettato il Napoli e questo cambia le prospettive di mercato del club. Nei giorni scorsi dicevano dell’esistenza di un piano A e di un piano B sulla base delle decisioni di Simone. Se Verdi avesse detto di nuovo no, il Bologna gli avrebbe adeguato il contratto ma ci sarebbero state poche risorse per il mercato, con la cessione il club invece incasserà 20 milioni a cui si aggiungeranno probabilmente i 5 che dovrebbero arrivare dalla partenza di Masina che è in trattativa con il Watford”.

Ancora Giordano: “Poi a Casteldebole si cercherà di capire le volontà di Donsah, in fase di trattativa di rinnovo, ma c’è un intermediario di mercato che lo sta trattando con Werder Brema e Bayer Leverkusen. Potrebbero arrivare altri 7 milioni di euro. A quel punto resterà da capire solo il destino di Mattia Destro. Qui i colloqui con Inzaghi saranno fondamentali e qualcosa si potrebbe muovere. Nelle ore successive alla fine della stagione, il Bologna si era mosso su determinati attaccanti e poi è arrivata la decisione di esonerare Donadoni, lì si è atteso che Inzaghi potesse parlare con Destro e definire i contorni della situazione. Al momento, c’è stato un altro sondaggio per Cutrone, ma la risposta del Milan è stata picche. Il ragazzo poteva arrivare un anno fa ma alla fine venne preso Palacio e così ora per Cutrone non ci sono possibilità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy