Una Virtus formato playoff stende Cantù. Vu nere sopra i cento punti!

Una Virtus formato playoff stende Cantù. Vu nere sopra i cento punti!

Straordinaria prestazione della Virtus Bologna che domina tre quarti di partita contro la Fox Town Cantù, le Vunere terminano sopra i cento punti segnati con una straordinaria produzione offensiva sbandando solo nel terzo periodo in cui gli uomini di Valli sciupano un cospicuo vantaggio in doppia cifra. Andiamo con ordine però, la Virtus si affida in quintetto base a Cuccarolo e Mazzola con White a partire dalla panca. L’avvio è equilibrato ma dopo pochi minuti, cinque punti filati di White e una tripla di Imbrò, chiamato a dar fiato a Gaddy tra primo e secondo quarto, stampano un vantaggio di otto lunghezze che rappresenta la primi minifuga dei padroni di casa. La differenza Valli e la squadra la fanno nella seconda frazione con una produzione offensiva mostruosa supportata da una percentuale dall’arco impressionante. Sono proprio le triple di Ray, Fontecchio ed Hazell (in serata sì) a portare la Virtus avanti di 15 all’intervallo lungo sul 55-40. Da notare la percentuale dalla lunga distanza, quasi il 50% con 13 su 27 a differenza dei lombardi che chiudono con un 8 su 21 insufficiente a reggere il confronto. 

 

Poi arriva la sbandata nel terzo parziale, con 12 punti consecutivi di Buva e uno score di 23 a 10 limitato dal solo Hazell, fondamentale nel tenere a galla le Vu nere quando la partita sembrava potesse scivolare di mano. Poi il quarto periodo, con un Ray a mezzo servizio per un problema alla caviglia, che probabilmente lo ha fatto deragliare nelle percentuali, ma con il solito Hazell supportato da un paio di triple pesantissime di un sempre più convincete Gaddy. E’ di nuovo fuga. Brividi finali con due perse di Imbrò a rimettere in partita Cantù, li sono stati un paio di rimbalzi di Mazzola (con liberi lucrati) a chiudere i conti. Hazell rispedisce poi Cantù con le ossa rotte a casa. Sono 33 per la guardia americana, supportata dai 15 di Gaddy e White. Partita in chiaro-scuro per il capitano Ray che chiude con 13 punti ma una condizione fisica non ottimale. Per Cantù 27 di Johnson-Odom (uno dei fautori della rimonta fino a che la difesa non ha preso le contromisure) e 21 di un Buva cecchino come non mai. Con questa vittoria le Vunere agguantano l’ottavo posto in coabitazione con Cremona, Pistoia e Cantù, dietro di due lunghezze a Trento. La speranza, in chiave playoff, è che non incidano quei due punti di penalizzazione che già sono costate alla Vu la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Prossimo turno, ancora in casa, contro Pistoia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy