Le due facce della Virtus: solida in casa, fragile in trasferta

Le due facce della Virtus: solida in casa, fragile in trasferta

Solida e vincente all’ Unipol Arena, fragile e disunita fuori casa. Sono queste le due facce della Virtus, perfettamente descritte anche dai numeri:  in casa viaggia ad una media di 80,2 punti realizzati  e 76,4 subiti, in trasferta le statistiche si ribaltano con 71,8 punti prodotti all’attacco e 80,6 incassati dalla difesa. Sicuramente l’inesperienza è la causa principale, un gruppo così  giovane, emotivamente meno forte e più influenzabile, fa più fatica a contenere una squadra avversaria quando questa, caricata dal suo pubblico,parte subito forte.

 Per un gruppo pieno di esordienti l’attuale settimo posto rappresenta il risultato di una scommessa vinta , andando la di là di ogni più rosea previsione, riuscire a mantenerlo e raggiungere i playoff sarebbe la cosiddetta ciliegina  sulla torta. Per farlo bisogna però invertire il trend fuori dal parquet amico, partendo già da questa domenica quando la Granarolo sarà impegnata a Cremona, con i lombardi che sono state tra le tre squadre  che all’andata sono uscite vittoriose dall’ Unipol Arena.  Avversario perfetto per dimostrare di essere cresciuti. Valli deve quindi trovare una formula per trasportare in trasferta  la solidità casalinga, per cercare di giocarsi  al meglio queste ultime cinque partite di una stagione che, comunque vada si chiuderà in maniera più che positiva. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy