La Fortitudo si riscatta: battuta Mantova

La Fortitudo si riscatta: battuta Mantova

Dopo la battuta d’arresto contro Tortona, è arrivato il riscatto della Fortitudo che ieri ha conquistato il terzo posto nel quadrangolare di Imola sconfiggendo Mantova. 88-77 il finale con buone prove di Daniel (14 punti) e Italiano (15). Dopo le difficoltà riscontrate in semifinale, la Effe è apparsa più sul pezzo, quadrata e fluida anche in attacco. Cavalcando il duo di lunghi composto da Daniele e Iannilli, considerati due dei migliori della categoria, la Effe sta trovando un gioco molto profondo sotto canestro con possibilità aumentare le percentuali da sotto ma anche sfruttare gli scarichi per gli esterni o aprire il campo. Continua anche il progressivo miglioramento di Leo Candi ieri tenuto in campo da Boniciolli per quasi trenta minuti di gioco, il diciottenne è un talento e il coach vuole farlo maturare il prima possibile. La strategia è chiara, l’età non importa, se uno è giovane e bravo gioca. Le parole di Boniciolli: “Sono contento della reazione della squadra dopo la sconfitta – ha affermato il coach – stiamo lavorando sui nostri errori e in mattinata abbiamo analizzato quelli contro Tortona perché è inaccettabile sciupare undici punti di vantaggio. La squadra ha risposto, ma su questo non avevo dubbi perché il gruppo è serio e professionale. Abbiamo giocato con un altro tipo di approccio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy